CIAF CASTELFIORENTINO

Il C.I.A.F. DI CASTELFIORENTINO

C.I.A.F. si colloca all’interno del sistema Città Educativa come servizio di supporto alla governance locale* ed è concepito come laboratorio di democrazia deliberativa (vedi Legge Regionale n.69/2008) e luogo di progettazione partecipata per interventi rivolti a tutto il territorio comunale.
Sua mission è quella di promuovere la piena partecipazione di tutte le componenti sociali creando e curando i legami tra gli ambiti istituzionali e le energie della società civile.

Principi fondamentali che ispirano il servizio sono:
· muoversi nella complessità della realtà sociale, interpretare la multi-fattorialità delle problematiche e costruire interventi   multidisciplinari integrati;
· lavorare in rete condividendo finalità, linguaggi ed azioni;
· promuovere la continuità educativa, l’integrazione degli apprendimenti, la creazione e la valorizzazione del capitale umano;
· ricercare ed adottare metodologie e tecniche in grado di attrarre e stimolare la partecipazione attiva e responsabile dei   diversi target;
· sottoporre il processo a verifica, valutazione ed implementazione;
· studiare, acquisire ed esportare buone pratiche;
· sostenere la crescita e la maturazione di una cittadinanza attiva sociale come leva di sviluppo della comunità intera.
concreto il servizio svolge alcune precise funzioni che servono a sviluppare un continuo processo di ricerca-azione sul   territorio, quali:

  1. INFORMAZIONE E ORIENTAMENTO: RAPPRESENTA UN PUNTO DI CONTATTO CON LA POPOLAZIONE, DOVE SI RACCOLGONO BISOGNI E PROPOSTE E SI DIFFONDONO INFORMAZIONI IN MERITO A SERVIZI E OPPORTUNITÀ; SI EFFETTUANO COLLOQUI INDIVIDUALI E DI GRUPPO; SI ORIENTA IL CITTADINOA TROVARE RISPOSTE NELLA RETE DI SERVIZI LOCALI E INDIVIDUALI.
  2. SEGRETERIA E CURA DELLA RETE: TIENE I RAPPORTI IN TUTTI GLI ATTORI COINVOLTI NELLA CITTÀ EDUCATIVA,  FACILITANDONE LA COMUNICAZIONE E LO SCAMBIO DI MATERIALI; VERBALIZZA GLI INCONTRI DELLE VARIE FORME DI COORDINAMENTO E CO-PROGETTAZIONE (STABILI E TEMPORANEE) E ARCHIVIA I DOCUMENTI PRODOTTI; GESTISCE IL RAPPORTO CON LA SEGRETERIA NAZIONALE ( SEDE DI TORINO)  E INTERNAZIONALE (CON SEDE A BARCELLONA) DELL’ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DELLE CITTÀ EDUCATIVE (AICE).
  3. COORDINAMENTO E RICERCA: SI OCCUPA DI RACCOGLIERE E STUDIARE ESPERIENZESIGNIFICATIVE E BUONE PRATICHE NEL CAMPO EDUCATIVO- FORMATIVO, CAPACI DI SVILUPPARE INCLUSIONE SOCIALE E INNOVAZIONE NEI SERVIZI PUBBLICI; INTERCETTA LINEE DI FINANZIAMENTO (LOCALI, REGIONALI, NAZIONALI ED EUROPEE) E COORDINA L’AZIONE INTEGRATA TRA LE COMPONENTI DEL TERRITORIO.
  4. SUPPORTO ALLA PIANIFICAZIONE, PROGRAMMAZIONE E PROGETTAZIONE: SUPPORTA DAL PUNTO DI VISTA METODOLOGICO IL TAVOLO MINORI E IL GRUPPO TECNICO, I GRUPPI DI LAVORO COSTITUITI DA RETI DI ATTORI ISTITUZIONALI E DI REALTÀ DELLA SOCIETÀ CIVILE ( CONSULTA DEL VOLONTARIATO, LABORATORIO MOTORIA, TAVOLO DI CO- PROGETTAZIONE PER LE ATTIVITÀ EDUCATIVE ESTIVE, GRUPPO DI LAVORO LOCALE PER L’EDUCAZIONE AMBIENTALE) PER L’ANALISI DELLE PROBLEMATICHE, L’INDIVIDUAZIONE DEI BISOGNI E L’ELABORAZIONE DI STRATEGIE DI INTERVENTO.
  5. MONITORAGGIO E DOCUMENTAZIONE: INDIVIDUA INDICATORI E STRUMENTI PER LA RILEVAZIONE DEI PROCESSI IN ATTO; FORNENDO ELEMENTI UTILI PER I DIVERSI ORGANI DELLA CITTÀ EDUCATIVA PER VALUTARNE LA QUALITÀ; RACCOGLIE E INCROCIA DATI RICAVATI DAI DIVERSI AMBITI DELLA SOCIETÀ LOCALE (ECONOMICO, CULTURALE, SPORTIVO, SCOLASTICO, AMBIENTALE,…) E PRODUCE DOCUMENTI DI ANALISI E PROSPETTIVA.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *